Reiss Romoli - La passione della conoscenza

Sigla

Citta'

Dal

Al

Quota Iscr.

Scheda

Mod.Iscrizione

SCN436

Roma

10/06/13

11/06/13

1.090,00 (+IVA)

PDF SCN436

 

Modulo Iscrizione SCN436

 

Corso con Iscrizione GOLD

 

 
SCN436 ••

Innovazione nella PA: dal CAD all’Agenda Digitale

Dopo anni di utilizzo soltanto parziale dell’informatica negli uffici pubblici, le Pubbliche Amministrazioni sono obbligate ad essere integralmente telematiche, in modo da essere più efficienti, trasparenti e capaci di allocare in modo migliore le sempre minori risorse disponibili. Tali obiettivi devono essere raggiunti con la sostituzione della carta e delle procedure analogiche con l’uso dell’informatica e della telematica e passano per un necessario adeguamento tecnologico ed organizzativo che presuppone la ridefinizione dei processi (c.d. reingegnerizzazione).

Ignorare queste prescrizioni non è possibile dal momento che le disposizioni normative prevedono termini stringenti per l’adeguamento e importanti sanzioni per gli Enti inadempienti; tali obblighi sono contenuti in provvedimenti ormai consolidati (come il D. Lgs. n. 82/2005, c.d. Codice dell’Amministrazione Digitale) e recenti (come i Decreti Legge n. 83/2012 e 179/2012).

Ma le nuove tecnologie non servono solo a digitalizzare i procedimenti, potendo aiutare a migliorare i rapporti con l’utenza e la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. In quest’ottica l’uso dei social media e l’attuazione dei principi dell’Open Government.

Agenda (2 giorni)

Gli strumenti dell'amministrazione digitale:

  • la digitalizzazione della PA: l’evoluzione normativa e il CAD
  • i principi del Codice dell’Amministrazione Digitale: semplificazione dialogo PA-cittadini, efficienza, efficacia, economicità e trasparenza dell’azione amministrativa
  • digitalizzazione e riorganizzazione della PA
  • i diritti digitali
  • gli strumenti previsti dal CAD: il documento informatico, le firme elettroniche, la posta elettronica e la posta elettronica certificata, la gestione documentale
  • dialogo cittadini PA e i siti della PA: razionalizzazione dei contenuti, accessibilità e usabilità, servizi on-line e customer satisfaction
  • le novità introdotte dal D.L. 179/2012.

Le nuove frontiere: Open Government, Open Data e Social Media:

  • l’utilizzo dei social media nella PA: profili organizzativi, aspetti giuridici esame buone prassi
  • l’Open Government: trasparenza, partecipazione e collaborazioneO
  • le esperienze di Open Government a livello nazionale ed internazionale
  • gli Open Data: profili tecnici e giuridici
  • * gli Open Data nel Decreto Sviluppo e nell’Agenda Digitale

  • il cloud computing per la Pubblica amministrazione.

Obiettivi

Fornire una puntuale guida agli istituti dell’Amministrazione Digitale analizzati criticamente, con l’indicazione, per ciascun argomento, dei riferimenti normativi e dei precedenti giurisprudenziali rilevanti. Particolare attenzione è dedicata all’analisi del sistema di sanzioni e responsabilità connesse al mancato rispetto della normativa vigente.

Affrontare gli aspetti relativi alla comunicazione, all’organizzazione e alle tecnologie che sono fondamentali per comprendere ed applicare i nuovi paradigmi dell’Open Government e della Social PA.

Destinatari

Dirigenti e funzionari delle PA tenute ad applicare le norme sull’Amministrazione Digitale (Pubbliche Amministrazioni Centrali, Regioni, Enti Locali, Enti Pubblici) e da tutti i dirigenti e dipendenti delle società interamente partecipate da Enti pubblici o con prevalente capitale pubblico. Il corso è altresì destinato a consulenti e fornitori delle Pubbliche Amministrazioni.

Prerequisiti

Conoscenza anche elementare delle tecnologie del web.