Reiss Romoli - La passione della conoscenza

Il laboratorio Multilayer Switching

Il laboratorio di Multilayer Switching è costituito da quattro gruppi di apparati (POD) e da una Core Network che formano un’architettura gerarchica su tre livelli: accesso, distribuzione, core.
Alla Core Network è connesso un Data Center a cui sono connessi due Server.
Ciascuna POD consente quattro accessi contemporanei ed è pensato per essere utilizzato da 3 o 4 partecipanti è costituito da:

  • 2 Switch di distribuzione (Catalyst 4500)
  • 4 Switch di accesso (3 Catalyst 2950, 1 Catalyst 3550)
  • 4 PC

I quattro POD sono connessi ad una Core Network, che sarà configurata dai partecipanti al corso, costituita da:

  • 2 Catalyst 6500
  • 1 Catalyst 3550
  • 2 Server con SO Microsoft.

La figura riporta il layout logico del laboratorio, è messa in evidenza la struttura di un POD e della Core Network. Tutti gli altri POD sono identici a quello rappresentato.

 LabMul Sw

Questo laboratorio è utilizzato nei corsi sul Multilayer Switching, ed in particolare in quelli orientati alla preparazione per l’esame Cisco SWITCH per la certificazione Cisco CCNP.
Con questo laboratorio si svolgono numerose tipologie di esercitazioni, tra le quali:

  • configurazioni di base di switch Cisco (Interfacce, accesso, VLAN, Trunking, VTP, Etherchannel, etc.);
  • configurazione e verifica di Spanning Tree e Rapid Spanning Tree (RSTP);
  • configurazione e verifica di Multiple Instance Spanning Tree (MST);
  • configurazione e verifica di InterVLAN Routing e di interfacce SVI;
  • configurazione e verifica di First Hop Redundancy (HSRP, VRRP, GLBP);
  • configurazione e verifica di meccanismi di sicurezza di livello 2 (Private VLAN, VLAN ACL, DHCP snooping, Dynamic ARP inspection, etc.).