Reiss Romoli - La passione della conoscenza

Scuola ICT
di Reiss Romoli srl e b! SpA

 

logo scuola ict

Il nostro è un progetto comune che dà ancora più valore alla formazione e alla consulenza di qualità sui temi dell’ICT. La nostra forza è nella capacità di sviluppare una proposta formativa che può contare su un corpo docente con un elevato know-how del settore, composto da formatori e da professionisti che lavorano sul campo. Scuola ICT coniuga competenze tecniche, capacità formative, laboratori didattici tra i più completi in Italia. Il mix di successo per poter essere partner affidabili dei nostri clienti.



Intervista a Roberto Pignatelli di Reiss Romoli ed Enrico Pesce, di b!

DALLA COLLABORAZIONE TRA REISS ROMOLI E b! NASCE SCUOLA ICT

L’intervista a Roberto Pignatelli, Presidente di Reiss Romoli e a Enrico Pesce, Chief Operations Officer b! per conoscere da vicino il progetto che nasce con un obiettivo ambizioso: coniugare competenze tecniche e capacità formative sui temi dell’ICT per essere partner affidabili delle aziende italiane del settore.

Presidente, la Reiss Romoli srl è nata nel 2010, ma i professionisti che vi lavorano provengono tutti dalla Scuola Guglielmo Reiss Romoli che, dal 1987 e fino al 2009, ha formato tecnici e manager delle aziende di TLC. Perché la nuova azienda ha questo nome e cosa la spinge a cercare un partner?
La nuova Reiss Romoli è nata un anno dopo il sisma che, nel 2009, ha messo a dura prova le persone e il tessuto economico di un territorio già in difficoltà. La Scuola Superiore G. Reiss Romoli è stata posta in liquidazione e parte dei dipendenti sono rientrati in Telecom Italia. Un piccolo gruppo, invece, anche se per le imprese sono tempi non facili, ha voluto scommettere ancora sull’Abruzzo. E’ il nostro piccolo contributo alla rinascita della città.
Nel solco di una tradizione, che è anche il nostro orgoglio, continuiamo a fare il nostro lavoro: formazione e consulenza di qualità, perché avremmo dovuto cambiare nome? Ora, al nostro Know how che ha contribuito alla crescita delle telecomunicazioni in Italia, si aggiungono le competenze di un’azienda come b! che da anni progetta, realizza e cura la manutenzione di sistemi di telecomunicazione. Sono certo che Scuola ICT sarà - per le aziende che per migliorare il loro business puntano all’innovazione tecnologica e alle competenze - la risposta migliore.

Perché proprio “b!” quale partner del progetto?
La mia risposta, ma anche le condizioni del mercato del lavoro, smentiscono un vecchio adagio: gli uomini cambiano, le aziende restano. Nel nostro caso le aziende sono cambiate, ma le persone, i rapporti professionali intrecciati in anni di lavoro, restano e fanno la differenza. Molti dei professionisti che oggi lavorano in b! sono stati tra i nostri migliori allievi. E’ già un buon motivo per avviare una partnership.
b! punta sul capitale umano e noi su quello lavoriamo da sempre
Con “Scuola ICT” accresceremo l’offerta formativa e continueremo a proporre, come già facciamo, sapere e saper fare. Sappiamo, per esperienza, che per mantenere standard elevati di qualità, dobbiamo essere costantemente aggiornati, b! per le sue caratteristiche, sarà il partner ideale per conoscere in anticipo le tendenze del mercato, i nuovi prodotti, le tecnologie emergenti.

 Questa sinergia offrirà ai clienti di entrambe le aziende una visione a 360° di quello che offre il mercato e della formazione necessaria per ottimizzare i costi dei loro investimenti. Tutto ciò, in tempi di crisi, non può che far bene alle aziende italiane.

Scuola ICT metterà in campo un metodo formativo diverso da quello di Reiss Romoli?
Direi di no, per offrire al cliente il meglio e a costi contenuti è necessario analizzare i bisogni e valutare le metodologie didattiche da utilizzare. Reiss Romoli e anche Scuola ICT utilizzeranno le diverse modalità:aula, eLearning, coaching on-line. Punto di forza della formazione di Reiss Romoli erano e sono i laboratori didattici che consentono di integrare l’apprendimento teorico con quello basato su attività pratiche e simulazioni. Scuola ICT avrà a disposizione, grazie all’integrazione tra Reiss e b!, laboratori e risorse tecnologiche uniche in Italia.

Il punto di vista di Enrico Pesce, Chief Operations Officer b!

Come nasce l’idea di una scuola ICT per b!?
Il progetto nasce con uno scopo ben preciso: creare un centro di formazione in campo ICT che, tramite un insegnamento di alto livello, promuova l’immagine di b! da system integrator ad azienda con competenze e capacità progettuali e consulenziali.

Partner del progetto è “Reiss Romoli Srl”: quali sono le motivazioni che hanno portato a tale collaborazione?
b! non poteva commettere errori nella scelta di una collaborazione strategica su un settore che considera chiave. Il partner Reiss Romoli è stato scelto per assecondare l’obiettivo di offrire una formazione d’élite: rappresenta, infatti, un marchio distintivo nel settore dell’insegnamento tecnologico. Ricordo al proposito che la “Scuola Superiore Guglielmo Reiss Romoli” ha formato per anni i migliori esperti di telecomunicazioni nazionali.
Oggi Reiss Romoli Srl è una realtà accreditata e indipendente, in grado di offrire un gruppo di formatori con un’esperienza pluridecennale nella docenza di livello post-universitario e una disponibilità di laboratori già di per sé invidiabile. Unendola a quella di b!, doteremo “Scuola ICT” delle più complete attrezzature in Italia per la formazione ICT.

A chi si rivolge “Scuola ICT”?
Abbiamo concepito una scuola che possa rivolgersi ad un target variegato, vale a dire a partecipanti con background e caratteristiche differenti. I corsi saranno sia per il personale tecnico e gli specialisti IT&ICT, sia per i “decision maker”. Per questi ultimi organizzeremo dei workshop in grado di dare una visione accurata del panorama tecnologico che facciano comprendere quanto l’ICT può impattare positivamente sul business aziendale.

 

Quale ricaduta “Scuola ICT” avrà sull’offerta attuale b! e sul posizionamento aziendale?
Riprendendo l’idea originale che ha dato il via al progetto, ritengo che la presenza di b! nel mercato della formazione ICT valorizzerà molto l’offerta della nostra azienda. “Scuola ICT” rappresenta un tassello che va a comporre la strategia di più ampio raggio che definisce il nuovo posizionamento aziendale e che vede b! evolversi da system integrator ad un team di professionisti che conoscono il prodotto e lo considerano la declinazione tecnologica di idee architetturali e di soluzioni al servizio del funzionamento ottimale dell’ICT”.

Per maggiori informazioni su b! S.p.A.

www.b-intouch.it
Direttore Marketing e Comunicazione: Cristiana Rondini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ceitspa.it

L’intervista è a cura di Cristiana Rondini e Patrizia Falcone